ANDROLOGIA
Disfunzioni Erettili - Disfunzioni Sessuali
Pene di diametro insufficiente
Una situazione di ridotta estensione, in senso diametrico, e quindi della circonferenza del pene in fase eretta non è raramente segnalata dal paziente. Talora ciò è associato a un pene corto o ritenuto tale dal paziente, ma molto spesso la situazione è ai limiti della normalità, considerando tutte le variazioni anatomiche possibili legate alla razza, alla corporatura del paziente, ecc. Vedi tavella di Schonfeld-Beebe qui allegata. La soluzione correttiva di chirurgia plastica è certamente possibile ma consigliabile solo in casi del tutto necessari, perché il risultato”estetico-morfologico” finale non consente un quadro di perfetta normalità, in quanto l’allargamento è a carico dei corpi cavernosi, mentre il glande (che è un corpo spongioso, esattamente come il canale uretrale) manterrà le dimensioni precedenti e non potrà essere allargato.

dimensioni del pene


TECNICHE DI AUMENTO DEL DIAMETRO DEL PENE

  1. Aumento della circonferenza totale dell’organo ma non
    dei corpi cavernosi
    1. infiltrazione sottoprepuziale di grasso autologo (es. dal pube) = lipofilling penieno
    2. sciarpe pericavernose di derma autologo (coscia, gluteo…)
    3. impianto di materiali protesici pericavernosi = protesi peniene extracavernose”Volumis” di Subrini
    Risultati non soddisfacenti per il paziente ( 30-40%)
    - Erezione dolorosa / fastidiosa
    - Alterazione della sensibilita’ peniena
    - Irregolare riassorbimento del grasso autologo con noduli palpabili, irregolare e residui lipidici
    - Edema del prepuzio costante
    - Difficoltoso scorrimeto del prepuzio per fibrosita’ secondarie delle tuniche

  2. Aumento reale anatomico della circonferenza dei corpi cavernosi
    1. innesto di pach dermico nell’albuginea dei corpi cavernosi
    2. innesto di pach venoso nell’albuginea dei corpi cavernosi
    Risultati :
    - Edema prepuziale persistente
    - glande di dimensioni invariate supportato da un corpo penieno a “fungo porcino” (botticella)
    - alterazioni di sensibilita’ del glande
    - Insoddisfazione del paziente 20-23%

Dove riceve:

Il prof. Alberto Roggia effettua visite specialistiche private e consultazione andrologiche negli studi diVarese, Como, Gallarate, tutti facilmente e rapidamente raggiungibili dal Canton Ticino e dalla Svizzera passando per Stabio-Gaggiolo e Chiasso.

Si fa presente inoltre che presso lo studio di Gallarate le visite sono effettuate il sabato mattina.
Per fissare un appuntamento si prega di telefonare ai seguenti recapiti:

Varese - via Carrobbio 8 – tel.0332.286755

Como - via Dante 13 - Ospedale Valduce - Urologia - tel. 031 324980
(ambulatorio libero-professionale)

Gallarate - Via Marsala 36 - Centro Medico Le Torri - tel. 0331 775090 (riceve il sabato)

indirizzo di posta elettronica: profroggia@libero.it; fax: 0331.775091;