ANDROLOGIA
Disfunzioni Erettili - Disfunzioni Sessuali
ANDROLOGIA: di che cosa si occupa

come diagnosticare le varie patologie , la chirurgia andrologica.

1) di che cosa si occupa:

La andrologia è una disciplina medica e chirurgica che si occupa degli organi genitali maschili e delle varie patologie congenite dalla nascita o delle malattie insorte successivamente a carico di tali organi , con conseguenti vari disturbi di vitale e rilevante importanza, che si possono schematicamente così raggruppare:

a) Disturbi e disfunzioni sessuali maschili : comprendono tutti i deficit della erezione, dalla eiaculazione precoce, alla difficoltosa o mancata erezione, alla impotenza parziale o totale, al difficile mantenimento delle rigidità del pene , ecc...
L'andrologia si occupa pure di pene troppo piccolo, microfallo, pene poco sviluppato, pene incurvato , pene troppo corto , fibrosi dei corpi cavernosi, induratio penis plastica, calo del desiderio sessuale .

b) Patologie varie a carico degli organi genitali maschili : dolore o fastidi al pene o al glande, varicocele, idrocele, testicoli non discesi correttamente, dolore al testicolo, fimosi, frenulo corto, perinealgie, malattie sessualmente trasmesse, (HPV, micoplasmi, clamydia, gonococco ecc...)

c) Malattie della prostata . La prostata è infatti un organo sessuale maschile che circonda come un anello o manicotto il primo tratto dell'uretra svolge un ruolo importante sia nella eiaculazione e composizione dello sperma, sia nella minzione urinaria.
In ambito della visita andrologica, lo specialista , sulla base dei disturbi lamentati dal paziente (esempio una eiaculazione fastidiosa o dolorosa , oppure una eiaculazione precoce ) potrebbe ritenere necessaria una esplorazione rettale della prostata e delle vescicole seminali, oppure approfondire la diagnosi con una ecografia transrettale prostatica con associata valutazione ecografica delle vescicole seminali.
Navigando in “ prostata.profroggia.it “ il lettore troverà molti articoli sulle patologie della prostata, e potrà visionare interventi chirurgici effettuati dal prof Roggia registrati e trasmessi da RAI DUE-MEDICINA 33 , e varie interviste televisive al Prof Roggia.

d) Disturbi della fertilità maschile ed infertilità di coppia da cause maschili : cause ormonali, alterazioni nella produzione degli spermatozoi o nella loro escrezione e trasporto nelle vie seminali per varie cause. Malformazioni congenite, infiammazioni, testicoli ipotrofici, testicoli non correttamente discesi, cisti dell'otricolo seminale, cisti epididimarie, varicocele , idrocele, vescicoliti-prostatiti, malattie sessualmente trasmesse, ecc....

Si consiglia di leggere in “Patologie “ di questo sito molti articoli che descrivono le varie disfunzione e deficit erettili sessuali , come arrivare alla perfetta diagnosi e le loro cure più moderne, ricercando espressamente l'argomento di particolare interesse.

2) Come diagnosticare le varie patologie andrologiche : diagnosi precoce e diagnosi eziologica, per una terapia sintomatica e mirata-eziologica

Di fondamentale importanza è la visita andrologica a parte del proprio Medico di famiglia oppure la visita specialistica da parte dello specialista andrologo o dello specialista urologo che si occupa in modo elettivo e specifico delle malattie andrologiche.
Tali medici specialisti , dopo la accurata ed indispensabile visita uro-andrologica potranno consigliare subito una terapia, mentre in altri casi potrebbero ritenere opportuno effettuare altri accertamenti sia ematici (prelievo del sangue per glicemia, colesterolo-trigliceridi, esami ormonali come testosterone e prolattina ec...) oppure indagini strumentali (ecografie, ecocolordoppler , ecografie con associata elastografia SE ed SWE , penogramma radioisotopico ecc.. .) oppure in altri casi potranno consigliare il parere di altri specialisti (dermatologo, diabetologo, endocrinologo ecc..). In molti casi sono sufficienti, in caso di disturbi delle erezione , gli accertamenti “ non invasivi” cioè senza necessità di dover stimolare una erezione con la iniezione nei corpi cavernosi delle prostaglandine. Infatti associando l'ecografia alla elastografia SE ed SWE dei corpi cavernosi , all' ecocolodoppler penieno “basale” ed al penogramma radioisotopico si ottengono dati estremanente utili per valutare la fibrosi e la visco-elasticità del tessuto cavernoso e nel contempo anche importanti elementi che valutano la circolazione arteriosa e venosa dei corpi cavernosi.
La diagnosi precoce e le terapie “mirate” sono i due elementi estremamente utili che consentono le migliori e rapide guarigione delle malattie erettili sessuali. Infatti la cura dei “sintomi o disturbi” della erezione deve mirare a due obbiettivi :
1) curare il “sintomo , cioè il disturbo erettile segnalato , con apprensione e preoccupazione , dal paziente : così ad esempio curare la eiaculazione precoce, o una ridotta rigidità del pene ,ecc...: terapia del sintomo
2) curare la “causa” ( o le cause) che hanno determinato la insorgenza della malattia andrologica e che si manifestano con i disturbi della erezione: terapia mirata eziologica.

Da ciò è evidente che occorre che la diagnosi sia estremamente precisa al fine di identificare, se fosse possibile, la “causa” della malattia andrologia erettile, ma occorre anche che la diagnosi sia pure precoce per poter adottare al più presto la strategia terapeutica più idonea ed efficace.
Se infatti si cura solo il sintomo, cioè il singolo disturbo erettile, e non la causa dello stesso , è evidente che tale disturbo non potrà essere curato adeguatamente perchè la causa sarà sempre presente ed anzi potrebbe continuare ad aumentare di intensità , e pertanto a peggiorare sempre più il deficit erettile.
In conclusione è necessaria la diagnosi precoce e pure, sempre se possibile, la diagnosi “eziologica” o diagnosi “causale” (cioè la diagnosi della causa di insorgenza del disfunzione sessuale) perchè solo in tal modo la terapia sarà indirizzata non soltanto alla cura del sintomo erettile , ma sarà pure una terapia “mirata” cioè finalizzata a combattere la causa che ha scatenato il deficit erettile.

 

3) Chirurgia andrologica:

chirurgia degli organi genitali maschili, chirurgia plastica-estetica andrologica, microchirurgia andrologica, chirurgia pediatrica andrologica.
E' una chirurgia di particolare delicatezza e massima precisione, e richiede elevata esperienza da parte del chirurgo operatore.
L'urologo specialista o l'andrologo avranno la necessità , in molti tipi di interventi chirurgici, di utilizzare tecniche di microchirurgia con strumentazione delicata e fine, e lenti telescopiche o microscopi di ingrandimento del campo operatorio.
Pertanto vari specialisti effettuano tali interventi chirurgici ,in base alla patologia , alla età del paziente ed anche alla loro specifica esperienza con tali patologie :

Specialista Chirurgo Pediatra o specialista Urologo esperto in patologie urologiche pediatriche : per le patologie in età neonatale o pediatrica, dalla fimosi alla idrocele, alla ipospadia, testicoli non correttamente discesi nello scroto, al varicocele, ecc.

Specialista Urologo o Andrologo: per patologie andrologiche nel giovane o nel paziente adulto , come fimosi, idrocele, varicocele, pene curvo, induratio penis plastica ecc...

Specialista Chirurgo Plastico o Specialista Urologo-Andrologo (che abbia esperienza specifica nelle tecniche proprie della chirurgia plastica ricostruttiva-riparativa-estetica)
per la chirurgia plastica-estetica di allargamento del prepuzio nella fimosi, frenuloplastica a zeta, ortocorporoplastiche di raddrizzamento del pene curvo, ecc

 

Si consiglia di leggere in “PATOLOGIE” di questo sito molti articoli inerenti le disfunzioni sessuali erettili , la loro diagnosi, le cure mediche- farmacologiche e le terapie chirurgiche andrologiche e di chirurgia plastica-estetica andrologica, ricercando espressamente l'argomento di proprio interesse.


Dove riceve:

Il prof. Alberto Roggia effettua visite specialistiche private e consultazione andrologiche negli studi diVarese, Como, Gallarate, tutti facilmente e rapidamente raggiungibili dal Canton Ticino e dalla Svizzera passando per Stabio-Gaggiolo e Chiasso.

Si fa presente inoltre che presso lo studio di Gallarate le visite sono effettuate il sabato mattina.
Per fissare un appuntamento si prega di telefonare ai seguenti recapiti:

Varese - via Carrobbio 8 – tel.0332.286755

Como - via Dante 13 - Ospedale Valduce - Urologia - tel. 031 324980
(ambulatorio libero-professionale)

Gallarate - Via Marsala 36 - Centro Medico Le Torri - tel. 0331 775090 (riceve il sabato)

indirizzo di posta elettronica: profroggia@libero.it; fax: 0331.775091;